SANREMO DOCET: INCOMPETENZA, SEGRETEZZA, BRANI SVELTINA.

Per un mese ho pubblicato sulle mie pagine personali di Facebook e su quelle di Nuova Musica Italiana, dove potete ancora leggerlo, il post del quale sopra vedete il titolo. Ho avuto un notevole riscontro da parte degli amici del social sia dal punto di vista numerico che per i “mi piace” e i commenti. 15.070 persone raggiunte, 980 interazioni col post, 889 “mi piace”, 129 commenti, 105 condivisioni. Per quanto riguarda i commenti devo dire, e si può controllare sul post, che tutti hanno appoggiato le mie opinioni ed anzi parecchi hanno aggiunto commenti ancora più severi alle mie riflessioni. Ho inoltre scritto alla direzione delle Rai e del Festival di Sanremo, a Mediaset ed a Sky ad alcuni discografici ed a personalità del settore ma, come si prevedeva, pochissimi hanno risposto. Quei pochi, però, seppure in sordina, hanno condiviso le mie rimostranze. In questa epoca che si dice di “cambiamento” in molti sperano tanto che qualcosa si muova, particolarmente da parte dell’Ente pubblico, la Rai, perlomeno per il Festival di Sanremo. E’ lapalissiano che non tutti i partecipanti possano vincere nei concorsi musicali ma che ci sia più trasparenza e che non siano sempre i soliti a decidere si deve chiedere con forza. Io, che sono vecchio da un anno e ho ascoltato musica dalla nascita cioè da 76 anni e iniziato ad interessarmi di musica con i pantaloni ancora corti, continuerò comunque a lottare per una nuova, più professionale e affidabile organizzazione delle manifestazioni musicali. Certo nel mio piccolo ma è ciò che si deve fare. Comunque, con l’inizio del 2019, usciranno due mie nuove canzoni, proprio su cosa sono gli artisti e sul Festival di Sanremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *